NAUSICAA PAVILION

Architects: R3Architetti

Place: Castello di Maniace

Year: 2011

Type: Competition

Status: 2nd prize

Auctioner: The Tamarind

000

This pavilion was designed to be built in the courtyard of the Maniace castle, in the furthest point of the Ortigia island, as the entrance to the "Festival of Mediterranen Culture of Syracuse".

The objective of the competition was to offer a low-tech and low-cost solution inspired by Mediterranean architecture. Embodying the spirit of the event, the project wants to convey the idea of the encounter between the different populations who live around the Mediterranean: the market, being a symbol of exchange and of meeting of cultures, has been taken as the ideal inspiration for the project. The simple shape of the white buildings of the Mediterranean tradition inspires the main structure, while lightly coloured sheets hanging on a wooden structure have replaced the thick masonry walls. This ensures both protection from the sun and good natural ventilation. The irregular casing moves with the wind and allows free passage on the long sides of the pavilion.

The second distinguishing feature is the internal portal, made with a double layer of coloured sheets, which ushers the visitors into the event.

PADIGLIONE NAUSICAA

Progettisti: R3Architetti

Località: Castello di Maniace

Anno: 2011

Tipologia: Concorso

Stato: 2°classificato

Ente banditore: The Tamarind

000

Il padiglione è stato pensato per fungere da accesso al “Festival della Cultura Mediterranea di Siracusa”, da realizzarsi nel cortile del castello Maniace, punta estrema dell'isola di Ortigia.

Obiettivo del concorso era proporre una soluzione lowtech e lowcost ispirata all’architettura mediterranea. Incarnando lo spirito della manifestazione, la proposta progettuale vuole trasmettere l’idea d’incontro tra i diversi popoli che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, prendendo come metafora ideale quella del mercato, da sempre simbolo di scambio e miscela di culture. Il volume complessivo trae spunto dalle semplici forme degli edifici bianchi della tradizione mediterranea, ma le spesse pareti in muratura sono sostituite da una serie di teli chiari appesi ad una struttura lignea. Così facendo si ottiene una schermatura dal sole ed una buona ventilazione naturale. L’involucro frastagliato, che si muove con il vento,permette una totale permeabilità attraverso i lati lunghi del padiglione.

Il secondo elemento distintivo è il portale interno, realizzato con un doppio livello di teli colorati, introduce il visitatore alla manifestazione.