FINCA

Design team: R3Architetti, partnership with arch. Lorenzo Piacentino

Place: La Calera, Bogotà (Colombia)

Year: 2016

Status: Faisabilty project

Client: Private

000

The project is the preliminary study for a holiday home at la Calera, on the mountains surrounding Bogotà, Colombia.

The ample lot immersed in nature has been addressed by designing two crossing composition that define new reference points and new spaces. The main axis, that of the building, develops as a one-floor shaft positioned in optimal orientation, which allows all the lined-up living areas to share the best view on the surrounding landscape. This shaft crosses a second one, made up of the garage-workshop and of an external platform that stretches into the natural landscape.

The intersection of the two axis is the pivotal point and the most social area of the house. There one can find the main entrance – connected to the garage through a pergola - and the guests’ living room facing the fireplace and the external platform. The two bedrooms are at the extremities of the shaft and face the living room through two service areas (bathrooms and built-in wardrobes) which contribute to increase a sense of privacy. The plan distribution allows for the two rooms to be independent, should they be rent out for touristic purposes.

FINCA

Progettisti: R3Architetti in collaborazione con arch. Lorenzo Piacentino

Luogo: La Calera, Bogotà (Colombia)

Anno: 2016

Stato: Progetto preliminare

Cliente: Privato

000

Il progetto consiste nello studio preliminare per una casa-vacanze a laCalera, sulle montagne che circondano Bogotá.

La vastità del lotto immerso nella natura è stata affrontata tracciando due assi compositivi che, incrociandosi, determinano nuovi punti di riferimento e nuove spazialità.

L’asse principale, quello dell’edificio,si sviluppa come una stecca mono-piano disposta seguendo un orientamento ottimale che permette a tutti gli ambienti disposti in linea di condividere la migliore vista sul paesaggio circostante.Questo primo orientamento è intercettato da un secondo, formato dal volume del garage-officina e da una pedana esterna che si distende perdendosi nel paesaggio.

L’incrocio dei due assi è il fulcro dell’abitazione, l’area più pubblica. In esso si trovano l’accesso principale, collegato con il garage da una pergola e il salotto degli ospiti che si affaccia sul focolare e la pedana esterna. Le due stanze da letto si trovano agli estremi della stecca e si affacciano sulla zona giorno attraverso due blocchi di servizi (bagni e cabine armadio) che contribuiscono ad aumentarne il senso d’isolamento e intimità. La disposizione planimetrica consente inoltre di rendere le due camere indipendenti, nell’ipotesi di affittarle per fini turistici.