ALONG THE LEVEE

Architects: R3Architetti

Place: Turin

Year: 2016

Type: Direct Commission

Status: Built

000

This project arises from the client’s need to combine a two-room and a three-room flat into one apartment that would better accommodate the family’s new needs. The project strategy entails a clear division between the living and the sleeping areas and includes, within the distributive scheme, a little study area that would host the administrative headquarters of the family business.

We have imagined to spatially define an interior landscape through a prism, a levee that divides and, at the same time, conceals the most private functions of the house. This expedient has allowed us to conceive the living area as a sort of ‘outdoor’ space for the family’s most social activities.

The fil rouge that connects “Along the Levee” to our previous works is the choice of the materials which are, once more, raw, undisguised elements enhanced in their most authentic expression. Special care has been given in finding their harmonic combination, often obtained through contrast: the earth's dense texture is softened by the ethereal quality of the resin, the harshness of concrete is tempered by the warmth of wood.

The building process mirrors our vision for the project, where the integration and contamination between the artisans' custom made work and the project's technical expertise is paramount.

ALONG THE LEVEE

Architetti: R3Architetti

Località: Torino

Anno: 2016

Tipologia: Incarico diretto

Stato: Costruito

000

Il progetto nasce dalla necessità dei committenti di accorpare un bilocale e un trilocale in un unico immobile in grado di accogliere al meglio le nuove esigenze della famiglia. La strategia progettuale ha previsto una divisione netta fra la zona giorno e la zona notte dell’abitazione, dovendo anche ricavare all’interno dello schema distributivo un piccolo spazio per ospitare uno spazio ufficio per la sede amministrativa della società di famiglia.

Si è così scelto di definire spazialmente una sorta di paesaggio interno, attraverso l’inserimento di un prisma, un argine che divide ed al contempo cela le funzioni più eminentemente private dell’abitazione. Questo escamotage ci ha permesso di trattare la zona giorno come una sorta di esterno, uno scenario per le attività più sociali della famiglia.

Il fil rouge che lega “Along the levee” alle nostre precedenti realizzazioni è rappresentato anche dalla scelta dei materiali, che sono nuovamente elementi grezzi, sinceri, esaltati nella loro espressione più autentica. Una particolare attenzione è stata spesa nel loro accostamento armonico, spesso ottenuto attraverso contrasto: la matericità della terra cruda viene stemperata dal carattere etereo della resina, la brutalità del cemento viene mitigata dal calore del legno. Il cantiere ha espresso anche in termini processuali la nostra idea di progetto. E’ fondamentale a nostro giudizio l’integrazione e la contaminazione fra il lavoro sartoriale degli artigiani e, la competenza tecnica del progetto.