SPECCHIO DA QUA

Architects: R3Architetti

Place: Monferrato, Piedmont

Year: 2017

Type: Direct Commission

Status: Built

000

The swimming pool was intended as a completion of the yard in an old farmhouse on the hills surrounding Asti, using the narrow and long space once occupied by a small warehouse.

The area has been chosen for its unique panoramic feature since it faces the sheer valley below, characterized by vineyards, sunflowers and hazelnut trees. The presence of such a landscape led us to design an infinity pool, whose neat shapes in the flooring highlight the surrounding landscape. The area around the pool is divided into a solarium zone facing the valley, an upper level for events and a small panoramic terrace.

The cladding recalls the colours of the surrounding landscape, whereas the bottom of the pool has a light colour so that it gives the water a natural and crystal-clear effect. The intervention, through pole foundations, has preserved some pre-existing features such as the two figue trees whose foliage emerge from the edge of the pool. The atmosphere is particularly striking in autumn days, when the fog rises from the valley and the silent water seems to be suspended over nothing.

SPECCHIO DA QUA

Progettisti: R3Architetti

Località: Monferrato, Piemonte

Anno: 2017

Tipologia: Incarico diretto

Stato: Costruito

000

La piscina è stata pensata come completamento di un cortile di un antico cascinale nelle colline dell’astigiano, sfruttando lo spazio stretto e lungo su cui sorgeva un piccolo magazzino.

L’area è stata scelta per il suo particolare pregio paesaggistico poiché si affaccia a strapiombo sulla valle sottostante, caratterizzata da coltivazioni a vigneto, girasoli e noccioleti. La predominanza del paesaggio ha portato alla progettazione di una vasca d’acqua a sfioro sulla valle, le cui geometrie semplici della pavimentazione evidenziano il contesto circostante.

L’intorno dello specchio d’acqua è suddiviso in un’area solarium lungo il bordo rivolto verso valle, un piano lievemente sopraelevato per eventi a bordo piscina, e un terrazzino panoramico.

Il rivestimento della superficie richiama i colori delle terre circostanti, mentre il fondo della vasca è stato pensato di colore chiaro per dare un effetto cristallino e naturale all’acqua.

L’intervento, che ha previsto l’utilizzo di fondazioni a palo, ha preservato alcune preesistenze come le due antiche piante di fico le cui chiome emergono dal bordo dell’acqua. Di particolare effetto è l’atmosfera nelle giornate d’autunno, quando la nebbia sale dalla valle e nel silenzio l’acqua sembra perdersi nel nulla.